MARIA MADRE DI DIO – 01 Gennaio 2022

Dal Vangelo secondo Luca Lc  2,16-21 Presso il popolo ebreo nell’ottavo giorno si circoncideva il bambino appena nato come segno di appartenenza alla comunità, che il Signore si è scelto. I pastori sono accorsi perché l’angelo ha rivelato loro che è nato il Salvatore di tutto il popolo. Pieni di gioia condividono questa bella notizia. È come il granello di senape, segno del regno di Dio che crescendo diventerà luogo di accoglienza. Il nome Gesù vuol dire “Dio salva”. Questo è il suo destino : salvare tutti gli uomini e le donne di ogni tempo e luogo. Infatti è la Continua a leggere →

II DOMENICA DI NATALE – 02 Gennaio 2022

Dal Vangelo secondo Giovanni Gv 1,1-18 Il mirabile inno, che fa da prologo al Vangelo di Giovanni, con l’espressione “in principio” richiama la prima pagina della Genesi: la creazione per mezzo della Parola (Logos). Quel bambino povero, fragile, è la Parola di Dio per eccellenza: Egli è il logos (Parola) presente fin dall’inizio del mondo.  In Gesù, la creazione raggiunge il suo vertice, in quanto nella carne di Cristo si ricongiungono il cielo e la terra. In Cristo abita la pienezza della divinità, ma anche la pienezza dell’umanità. In Lui possiamo trovare tutti i tesori della sapienza e della conoscenza Continua a leggere →

EPIFANIA DEL SIGNORE – 06 Gennaio 2022

Dal Vangelo secondo Matteo Mt 2,1-12 Sono tre gli eventi in cui si ricorda Gesù che si manifesta all’umanità: la venuta dei Magi, il Battesimo e le nozze di Cana. Si tratta di tre episodi in cui il Figlio, venuto a condividere la nostra vita umana, manifesta la sua identità umana e divina. Tutto il ministero del Signore ha come obiettivo quello di riportare al Padre L’umanità “lacerata dal peccato”. l’Epifania ci apre alla universalità. Il Salvatore di Israele attira l’attenzione di coloro che cercano Dio in diversi modi. I Magi sono pagani ed attraverso lo studio delle stelle ne Continua a leggere →

SIMONE IL CANANEO

Nella lista dei dodici apostoli vi sono due Simone, il primo verrà chiamato da Gesù Pietro (Matteo 10,2-4) e l’altro Simone con un soprannome, “il Cananeo”. Simon, nome greco, ma usato anche dagli Ebrei che lo consideravano come l’equivalente dell’ebraico “Simeone”, nome portato non solo dal figlio di Giacobbe e di Lia (Genesi 29,33) ma anche da una figura evangelica, il vecchio Simeone. San Luca nel suo Vangelo e negli Atti degli Apostoli lo chiama Simone “lo zelota”. Probabilmente questo giovane aveva militato in un gruppo che aveva come compito la difesa della religione ebraica, le leggi, le tradizioni e Continua a leggere →

INVERNO

Mucchio di foglie morte, sotto un cielo bigio e senza luce, guarda tristemente all’albero stecchito che si prepara al flusso di novella linfa.        L’agonia dell’inverno non è morte ma preludio patetico e dolente al sempre lieto rifiorire di vita.

NATALE DEL SIGNORE – 25 dicembre 2021

Dal Vangelo secondo Giovanni Gv 1,1-5,9-14 “In principio” è la frase con cui inizia la Bibbia (Gen1,1). Giovanni dice che in principio,prima ancora che Dio pensasse e creasse il cielo e la terra, c’era qualcos’altro. L’evangelista ci presenta il compito del Verbo nella creazione dell’universo e nella storia della salvezza, ricordandoci come tutte le cose esistano per mezzo del figlio di Dio. La luce di Dio illumina ogni uomo nel mondo e le tenebre non riescono a vincere. La luce venuta nel mondo è preceduta dalla predicazione di Giovanni Battista che ha il compito di condurre l’uomo a Gesù. Dopo Continua a leggere →

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE – 26 Dicembre 2021

Dal Vangelo secondo Luca Lc 2,41-52 Nella risposta di Gesù a Maria troviamo due domande. La prima rimanda alla ricerca dell’uomo nei confronti di Dio e del suo Regno (Mt 6,33).Gesù invita i suoi interlocutori a fare chiarezza (Gv 1,38): c’è chi lo cerca per ucciderlo, e chi  come Nicodemo, per capire. Maria e Giuseppe invece sono presi dall’angoscia  della perdita di Gesù. Nella seconda domanda Gesù afferma che nella sua vita deve occuparsi delle cose del Padre suo.Chi sceglie il Padre non può perdersi, perché Egli è l’inizio e il fine di tutto. Gesù deve far fronte alle incomprensioni Continua a leggere →

LA PACE È UN DONO: VA INVOCATA CON LA PREGHIERA FIDUCIOSA

“Il grido della pace si levi alto perché giunga al cuore di tutti e tutti depongano le armi e si  lascino guidare dall’anelito di pace”. Così Papa Francesco aveva invitato i fedeli e gli uomini di buona volontà alla veglia di preghiera e di digiuno per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo intero, che si svolse il 7 settembre 2013. Quel caloroso invito di Papa Francesco, perché la pace trionfi sulla guerra, la violenza e la divisione non è altro che la conferma di quanto al Pontefice stia a cuore questo tema. Nel raccomandare agli uomini Continua a leggere →

DALLA SANTA FAMIGLIA ALLE NOSTRE FAMIGLIE

Riscopriamo il Vangelo della famiglia In occasione dell’Anno della famiglia (1993), Giovanni Paolo II affermava che dalla Casa nazaretana di Giuseppe, Maria e Gesù “sgorgò ogni grazia di salvezza. Il patrimonio di verità sulla famiglia trova la sua espressione piena ed emblematica nel mistero della Santa Famiglia, nella quale lo Sposo divino opera la Redenzione di tutte le famiglie. Da lì  Gesù proclama il “Vangelo della famiglia” (Lettera alle famiglie). Chiaramente la Santa Famiglia non appartiene alle devozioni. Essa è un mistero della vita di Cristo e come tale è celebrato. Il Prefazio  della Liturgia Ambrosiana è esplicito: “il tuo Continua a leggere →

I MAGI

Matteo al capitolo secondo della sua opera ci descrive l’incontro di Gesù con i Magi uomini venuti da lontano cioè dal deserto ebraico o siro orientale. Nel libro biblico di Daniele i “magi” sono i sapienti di Babilonia, antica sede di studi astronomici e astrologici. Il Vangelo arabo dell’infanzia, un apocrifo del V-VI secolo d.C. l’immaginava discepoli di Zarathustra, il profeta della religione persiana. Nella piccola processione dei Magi verso il bambino Gesù, Matteo intravede la grande sfilata annunziata da Cristo stesso: “Molti verranno dall’oriente e dall’occidente e siederanno a mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli” Continua a leggere →