XIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 07 Agosto 2022

Lc 12,35-40 Il cammino della Chiesa verso il Regno è come il peregrinare di un piccolo gregge che orienta i propri passi verso quel tesoro celeste accumulato quotidianamente mediante la condivisione. Lungo questo percorso, il cristiano si trova a dover gestire e vivere in maniera coerente con la propria vocazione il tempo che lo separa dall’incontro con il Signore che viene: è un tempo delicato e importante; non un appuntamento lontano e vago, ma un incontro fruttuoso e sempre imminente, un tracciato invisibile cui la fede offre «fonda-mento, speranza e prova» (Ef11,1). Gesù non tarda a venire: Lui è lo Continua a leggere →

ESISTONO GLI ANGELI? COME SONO E COSA FANNO?

L’Antico Testamento sottolinea la speciale loro partecipazione alla celebrazione della gloria di Dio. Gli angeli partecipano al governo di Dio sulla creazione come “potenti esecutori dei suoi comandi”; ad essi è affidata una speciale cura e sollecitudine per gli uomini, dei quali presentano a Dio, domande e preghiere.  I cherubini, dopo la cacciata dell’uomo, custodiscono il giardino dell’Eden e l’albero della vita. Gli angeli proteggono Lot, salvano Agar è il suo bambino assetati e smarriti nel deserto, fermano la mano di Abramo quando sta per uccidere Isacco, guidano il popolo nel deserto, e infine, assistono Elia, fuggiasco ed impaurito. Un Continua a leggere →

ECUMENISMO CAMMINO IRREVERSIBILE

Il comune impegno a favore dell’ecumenismo è una esigenza fondamentale della fede che professiamo, un requisito che nasce dalla nostra stessa identità di discepoli di Gesù.  E in quanto discepoli, comprendiamo sempre di più che l’ecumenismo è un cammino irreversibile. L’unità cresce lungo questo cammino, percorre insieme la strada dell’umanità che, nella grazia dello Spirito Santo, ci porta insieme a Cristo come figli amati del Padre e, dunque, come fratelli e sorelle tra di noi è immensamente significativo.

ADORAZIONE EUCARISTICA

La fede nella presenza reale di Cristo nel Santissimo Sacramento ha dato avvio allo sviluppo della devozione a Cristo nell’Eucarestia anche al di fuori della Messa. Nei primi secoli della Chiesa si conservavano le Sacre Specie per gli ammalati e quanti erano assenti alla Liturgia. Con il passare dei secoli, la pietà e la riflessione hanno indotto la Chiesa a sviluppare la devozione Eucaristica. Noi crediamo che Cristo dimora permanentemente con noi nel sacramento. Ovunque si trovi l’Eucarestia, li si trova anche Cristo, che è Nostro Signore e nostro Dio. Nel XIII◦ secolo venne istituita la festa del Corpus Domini Continua a leggere →

AGGRAPPATI A LUI

Quel Cristo che ci ha salvato dai nostri peccati continua a salvarci oggi. Guarda la sua Croce, aggràppati a Lui, lasciati salvare e liberare dalla tristezza, dal vuoto, dall’isolamento. Nessuno potrà toglierci la dignità che ci dona questo amore infinito

XVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 31 Luglio 2022

Lc 12,13-21 Il passaggio di Gesù tra le storie degli uomini è un momento di confronto, un’esperienza che rende tutto nuovo quando incontra la disposizione all’ascolto. Tuttavia, uscire dalla folla e approcciare il Signore con gli occhi velati dall’egoismo ancora non equivale a seguire la vita buona del Vangelo. Gesù allora si lascia incontrare e interpellare, come guida paziente che orienta i passi, come compagno di viaggio che ben conosce la meta. Lui comprende bene anche l’inclinazione dell’uomo: errante, certo, verso le cose di lassù, ma spesso in errore quando rimane impantanato nelle vicende terrene; desideroso di rivestirsi dell’uomo nuovo, Continua a leggere →

MARIA MADRE DELLA CHIESA

Maria Madre degli Apostoli, colui che fu inchiodato sulla croce, rivolgendo ha inondato di gioia il tuo cuore e quello degli Apostoli; insieme oranti attendevate il dono dello Spirito sulla Chiesa nascente. Intercedi anche ora perché i popoli della terra si riuniscano nell’unico popolo dei salvati. Continua, Madre della Chiesa, ad implorare dall’Altissimo i doni divini su tutti i battezzati e fa che la Chiesa contempli in te, ciò che essa desidera e spera di essere. Amen!

LA LUCE DELLA VITA

L’alternarsi del giorno e della notte segnava una volta la vita delle persone e delle comunità, determinava il ritmo di lavoro e di riposo. Ci sono ancora posti del mondo dove la vita ha questo ritmo, dove il sole e la luna rimangono l’unica fonte di luce. La luca è fondamentale per la vita degli esseri viventi. La liturgia ci propone il segno tenebra-luce. Le tenebre ci mettono tristezza e fanno paura, mentre la luce è segno del Cristo che trionfa sulla morte. San Giovanni nel prologo del suo Vangelo ci fa contemplare questo mistero: “In lui era la vita Continua a leggere →

IL GIOVANE  “AMICO DEL MAESTRO”

Nel Vangelo, Giovanni viene definito l’apostolo “che Gesù amava”, cosa possiamo imparare da tutto questo? Giovanni e suo fratello Giacomo furono tra i primi discepoli ad essere chiamati da Gesù. Lasciarono la famiglia, il lavoro e quanto avevano e lo seguirono. Osserviamo i tratti caratteristici di Giovanni. Se Pietro è la figura della guida e la roccia, Natanaele colui che vuole imparare, Tommaso il critico, Giuda il tragico, Andrea e Giacomo quelli che portano i più giovani a Gesù, Giovanni è l’amico. Egli rispose a Gesù con la sua amicizia, con il suo servizio. Scrisse un Vangelo diverso dai primi Continua a leggere →

IL CROCIFISSO

Alcune volte abbiamo sentito parlare del Crocifisso come qualcosa di ingombrante, una presenza da rimuovere. Per i credenti un simbolo religioso di fede, per molti non credenti, di buona volontà e rispettosi degli altri, un simbolo culturale, una icona della donazione totale, della non violenza, dell’amore alla verità, della fedeltà ai propri valori, della vicinanza ai deboli, ai poveri, agli indifesi. In una parola: un simbolo dell’amore di Dio per l’uomo, e nello stesso tempo un simbolo dell’Uomo-Dio, cioè di Gesù il Cristo, per l’uomo, per tutto l’uomo, per ogni uomo. Il simbolo di un Amore così grande da lasciarsi Continua a leggere →