II DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 16 gennaio 2022

Dal Vangelo secondo Giovanni Gv 2, 1-11 Siamo a Cana di Galilea vicino Nazareth, situata in una zona fertile, ricca di viti, molti gli invitati; tra loro c’è Gesù con i discepoli e con Maria sua madre. I due giovani sposi iniziano un percorso pieno di aspettative e di speranze. Nel pieno del banchetto Maria fa notare a suo figlio che manca il vino e Gesù risponde in un modo poco positivo. Poi invece ordina ai servi di riempire le giare di acqua, di attingere e portarne al maestro di tavola: è vino stupendo. Riflettiamo su due note temporali:” il Continua a leggere →

IN CAMMINO PER DIVENTARE “MISERICORDIOSI”

“Và e anche tu fa lo stesso” (Luca 10,25-37). La presenza di Gesù in mezzo a noi si manifesta sia nell’aiuto e nel conforto, talvolta inaspettato, che ci arriva da una persona quando siamo in difficoltà, sia nella richiesta che ci arriva da coloro che vivono situazioni difficili e di sofferenza accanto a noi, e nella cui carne abbiamo la possibilità di incontrare e riconoscere Gesù stesso.  Il samaritano, a differenza degli altri personaggi del Vangelo, si accorge della sofferenza di quell’uomo malmenato lungo la strada.  Anche a noi viene chiesto di non rimanere indifferenti nelle prove e nelle difficoltà Continua a leggere →

“FARÁ LORO GIUSTIZIA PRONTAMENTE”  

(Luca 18,1-8) Nella parabola Gesù parla di un giudice sfrontato e disonesto che non teme Dio, ma che agisce senza considerazione per il prossimo. Tuttavia, a fronte delle insistenti richieste di una vedova, cede non per misericordia, ma per evitare ulteriori molestie e fastidi. Non agisce così però il Padre, vero Giudice, che ascolta il grido dei suoi figli e spera che si conservino integri nella fede. Quale è il comportamento di chi non teme Dio? Come si comporta dinanzi alle richieste del prossimo? Cosa ci invita a fare Gesù quando abbiamo bisogno di aiuto? Siamo misericordiosi verso il prossimo, Continua a leggere →

“HANNO MOSÈ E I PROFETI, ASCOLTIAMO LORO!”

(Luca 16,19-31) La testimonianza dei vari personaggi della Scrittura ci aiuta a compiere il nostro cammino di fede, anche quando le difficoltà e le prove sembrano prelevare.  A ciascuno di noi, però, viene chiesto un atteggiamento di ascolto, affinché non rimanga vana la parola di Gesù ma forgi il nostro modo di vivere.  L’uomo ricco non si è comportato nei confronti di Lazzaro misericordioso, ha vissuto nella ricchezza e nel benessere e dimenticando nella vita terrena gli altri e che il tempo che il Signore ci regala serve per la nostra conversione e servizio ai fratelli. 

Attesa di Luce

E un tramonto, un lunghissimo tramonto, uno di quei tramonti che lasciano nel cielo quell’azzurrina luminosità immacolata preludio alla notte lunga e misteriosa che annulla e livella ogni cosa. Solo le stelle attendono, tremanti in mille tenuissime fiammelle, il sole che la luce del lunghissimo tramonto affida, ravvivato, al roseo incanto della nuova aurora?

BATTESIMO DEL SIGNORE – 09 Gennaio 2022

Dal Vangelo secondo Luca Lc 3,15-16.21-22 Quando Gesù ha circa trent’anni all’orizzonte è comparso Giovanni che nel deserto annuncia il Messia che verrà. L’attesa messianica porta molta gente a chiedersi :” Non sarà lui l’atteso, il consacrato di Dio?” Giovanni dice chiaramente che non è il Messia…”dopo di lui viene uno più grande…” Con la sua predicazione Giovanni anticipa la missione di Gesù, rivolta a tutti coloro che cercano Dio “in Spirito e Verità”. Il tempio, la chiesa, può creare un’occasione preziosa per incontrarsi con Dio, ma l’incontro è un fatto di vita, di quotidianità. Il battesimo di Giovanni è Continua a leggere →

LA FAMIGLIA CHIESA DOMESTICA – Prima Parte

Il Concilio Vaticano II indica la famiglia come chiesa domestica perché vuole sottolineare alcuni aspetti che riguardano la sua dimensione ecclesiale. La famiglia è la prima cellula della società; nasce dal matrimonio ed è quindi una comunità sacramentale che si inserisce nella Chiesa che vive in mezzo alle case dei suoi figli e delle sue figlie. Infatti la comunità ecclesiale è composta da persone ma anche da famiglie, possiamo a ben ragione dire che il matrimonio e la famiglia “edificano” il popolo di Dio. La famiglia cristiana è il luogo dove si trasmette la fede, dove si dà testimonianza e Continua a leggere →

DANTE COMPAGNO DELLA VITA E DELLA FEDE

Papa Francesco il 25 marzo scorso ha scritto una Lettera apostolica Candor Lucis aeternae (Splendore della Luce eterna) su Dante definendolo “profeta di speranza e testimone della sete di infinito insita nel cuore dell’uomo”.  L’opera di Dante è parte integrante della nostra cultura, ci rimanda alle radici cristiane dell’Europa e dell’Occidente, rappresenta il patrimonio di ideali e di valori che ancora oggi la Chiesa e la società civile propongono come base della convivenza umana, in cui possiamo e dobbiamo riconoscerci tutti fratelli.  In questo particolare momento storico, segnato da molte ombre la figura di Dante può aiutarci ad avanzare con Continua a leggere →

LA GENTILEZZA

San Paolo menzionava un frutto dello Spirito Santo che esprime uno stato d’animo non aspro, duro, ma soave, benigno, che sostiene e conforta. La persona che possiede questa qualità aiuta gli altri affinché la loro vita sia più sopportabile. Dando parole di incoraggiamento, che danno forza, conforto, consolazione, stimolo, invece di parole che umiliano, che rattristano che disprezzano.

PREGHIERA ALLA TRINITÁ

O Trinità ti abbiamo cercato in un mondo lontano dal nostro. Sei entrata nel tempo della storia perché ogni persona si potesse Incontrare con l’eterno. Ti adoriamo in ogni uomo, icona della Trinità. E desideriamo che la sua dignità di persona sia riconosciuta da tutti. Noi vogliamo sempre celebrare l’amore del Padre, accogliere il Figlio e i segni dello Spirito. Facci comprendere che siamo tempio della Trinità.