XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 18 Luglio 2021

Dal Vangelo secondo Marco Mc 6,30-34 I discepoli, che erano stati inviati ad evangelizzare, ritornano e il vangelo di oggi, in poche righe, ci racconta come è andata la loro missione. I discepoli, elettrizzati ed eccitati, si riuniscono attorno a Gesù per fargli il resoconto di quello che hanno operato e degli esiti che ha avuto il loro viaggio. Sorpresi da quello che hanno potuto mandare ad effetto, ma anche cambiati: non sono più quelli di prima, ora vogliono aiutare Gesù a dare ascolto ai bisogni degli altri. Ma Gesù sa che non potrebbero resistere a lungo a questo ritmo.  Continua a leggere →

SANTA ROSALIA GUIDATA DAGLI ANGELI 

Questa grande tela, firmata da Vito D’Anna (1718-176) e datata 1766 fu realizzata per la Chiesa di Santa Maria del Bosco nella valle del Triona, presso Bisacquino; oggi al Museo Diocesano. Il dipinto fa parte dell’ultima stagione del grande maestro, costretto dalla malattia a dipingere prevalentemente opere ad olio e non più grandi opere a fresco.  La tela rappresenta Santa Rosalia di ritorno dalla grotta della Quisquina, guidata da due angeli verso quella di Monte Pellegrino: uno in cammino accanto a lei, l’altro in volo ad ali spiegate, di spalle, in controluce.  La santa è vestita con abiti semplici e Continua a leggere →

SANTA MARIA MADDALENA

L’innamorata fedele Il nome Maddalena deriva dalla piccola cittadina, Màgdala, sulla sponda occidentale del lago di Tiberiade. È menzionata nel Vangelo di Luca (8,2-3) come una delle donne che assistevano Gesù “con i loro beni”, spinta dalla gratitudine, in quanto da lei “erano usciti sette demòni”.  Maria Maddalena accompagna Gesù anche nel suo ultimo viaggio a Gerusalemme (Mt 27,55-56; Mc 15,40-41; Lc 23,55-56), dove è testimone della sua crocifissione e della sua morte.  È ancora lei, di primo mattino, nel primo giorno della settimana, assieme a Salomone e Maria la madre di Giacomo (Mt 28,1 e Mc 16,1-2), ad andare Continua a leggere →

SANTA BRIGIDA

L’amore per Gesù e la sua passione. Brigida nacque nel 1303 a Finster, in Svezia. Felicemente sposata con Ulf, governatore di un importante distretto del regno di Svezia, ebbe otto figli, di cui la secondogenita Caterina è venerata come santa.  Quando rimase vedova, cambiò radicalmente vita. Rinunciò ad altre nozze per approfondire l’unione con il Signore attraverso la preghiera, la penitenza e le opere di carità. Dopo aver distribuito i propri beni ai poveri, pur senza mai accedere alla consacrazione religiosa, si stabilì presso il monastero cistercense di Alvastra.  Qui ebbero inizio le rivelazioni divine, che l’accompagnarono per tutto il Continua a leggere →

MARIA SOLE AL CIELO

Svegliata, nel sepolcro, dal Figlio, in un nimbo celeste e beato, accompagnata da una schera di Angeli, Maria, sole al Cielo, circondata da luce divina, E là, coronata da dodici stelle, con la luna ai Suoi piedi, siede accanto al Suo Figlio, in un trono regale, per Lei preparato. Lei sola è in cielo col Suo corpo radioso, ed è là pregare il Signor, nostro Dio, per tutti i Suoi figli, che sono ancor sulla terra, tra pene e dolori. O Maria, vestita di sole, impetra per noi le grazie più belle; fa’ che, al termine della nostra terrena giornata, Continua a leggere →

XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 11 Luglio 2021

Dal Vangelo secondo Marco Mc 6,7-13 Il vangelo di questa domenica ci illustra il profilo dell’apostolo e della sua relazione con Gesù. I Dodici erano già da un po’ con Gesù, lo seguivano nelle predicazioni, gli avevano visto fare dei miracoli, ma lo avevano visto anche rifiutato e osteggiato. Ora Gesù li chiama a sé per mandarli, per far fare a loro in prima persona la sua stessa esperienza di evangelizzazione.  È la missione della Chiesa: quella di annunciare. Una missione che nasce dall’iniziativa di Dio che ci chiama a sé, che rompe il silenzio. Sta a noi aderire a Continua a leggere →

BEATA VERGINE MARIA DEL MONTE CARMELO Il suo scapolare, segno di protezione. 

La devozione a cui fa riferimento la memoria odierna è una delle più antiche e più amate della cristianità. Essa è legata alla storia e ai valori spirituali dell’Ordine dei Frati della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo (Carmelitani).  Nel secolo XII alcuni penitenti-pellegrini, provenienti dall’Europa, si recarono in Terra Santa e si raccolsero insieme sul Monte Carmelo, per vivere in forma eremitica e nell’imitazione del profeta Elia la loro vita cristiana. Costruirono una chiesetta, che dedicarono a Maria, e presero il nome di “Fratelli di Santa Maria del Monte Carmelo”.  La festa liturgica fu instituita per commemorare l’apparizione del Continua a leggere →

CHI SONO I SANTI

I Santi non son soltanto in Cielo, a cantare le lodi al loro Dio, ma possono esser qui, su questa Terra e potremmo incontrarli in ogni luogo; in famiglia, in ufficio, per la via. I Santi son color, che, nella vita camminano alla Luce del Vangelo, seguono del Maestro le Sue Vie ed operano, nella vita di ogni giorno, risplendendo della Luce Sua divina. Son tutti color che tendono al Signore ed han in pieno il cuore dell’amor di Dio, e lo riversan nel cuore dei fratelli, perché voglion per tutti la santità e l’amore. Noi che per il Battesimo Continua a leggere →

SAN CAMILLO DE LELLIS Vicino a ogni malato nel corpo e nello spirito.

Camillo, nato a Bucchianico (Chieti) il 25 maggio del 1550, dopo molte peripezie nella vita militare e mondana cominciò a maturare la sua conversione in ospedale, dove era stato ricoverato per una piaga inguaribile. In seguito, durante un viaggio al convento di San Giovanni Rotondo il 2 febbraio 1575, rimase folgorato dalle parole di un frate: “Dio è tutto. Il resto è nulla. Bisogna salvare l’anima che non muore”.  Nel lungo viaggio di ritorno, continuava a meditare su quelle parole. A un tratto scese di sella, si buttò a terra piangendo: “Signore, ho peccato. Perdona a questo gran peccatore!  Me Continua a leggere →

SAN BENEDETTO DA NORCIA Una voce grande e dolce.

Benedetto nasce a Norcia, nel cuore dell’Umbria, verso il 480, in una famiglia di piccola nobiltà. Dopo aver lasciato tutto per seguire Cristo, conduce per tre anni vita eremitica in una grotta presso Subiaco.  Divenuto centro d’attrazione di alcuni discepoli, decide di guidarli verso la santità facendo condurre loro vita comunitaria.  Verso il 529, si stabilisce con alcuni monaci a Montecassino (nel Lazio). Qui fa costruire il monastero destinato a divenire il più famoso dell’Ordine benedettino.  Il Santo si distingue per una vita di preghiera intensa e per una dedizione totale ai suoi monaci. Redige una Regola che riassume la Continua a leggere →