BEATO TERESIO OLIVELLI – Ribelle per amore

Dalla forzata adesione al fascismo alla lotta per la liberazione, dalla laurea in Giurisprudenza, alla scelta di lasciare tutto per condividere la drammatica sorte degli alpini nella campagna di Russia: l’itinerario di Teresio Olivelli, nato a Bellagio (Como) nel 1916, è costellato di scelte radicali .  Formatosi nell’Azione Cattolica, si distingue per la fede profonda e una spiccata generosità, che esercita nella San Vincenzo. Laureatosi nel 1938, la tragedia della seconda guerra mondiale incombe.  Nel 1940, nominato ufficiale degli alpini, chiede di andare volontario in Russia. Sopravvissuto alla tragica ritirata, dopo aver sperimentato l’impossibilità di “convertire” il fascismo, Teresio fa Continua a leggere →

DAVANTI AL SIGNORE

Signore Gesù, siamo raccolti davanti a Te.  Tu sei il Figlio di Dio fatto carne,  crocifisso da noi e dal Padre Risorto.  Tu, il vivente, presente in mezzo a noi.  Tu, la vita, la verità e la vita: tu, che solo hai parole di vita eterna.  Tu, fondamento della nostra salvezza,  unico nome da invocare ed amare.  Tu l’immagine del Padre, tu il donatore dello Spirito; tu, l’Amore,  l’Amore non amato.  Signore Gesù, noi ti amiamo, ti adoriamo noi crediamo in te.  Rendici vigilanti mentre attendiamo il tuo ritorno! S. Giovanni Paolo II 

LA SALVE REGINA

È una Antifona mariana attribuita ad un monaco dell’abbazia di REICHENAU, che si chiamava Ermanno Contratto († 1054) che è anche autore dell’altra antifona “Alma Redemptoris Mater”, che la Chiesa ci fa recitare e cantare nel tempo dell’Avvento.      I Domenicani furono i diffusori con il canto di questa antifona e papa Gregorio IX nel 1239, dietro suggerimento di San Raimondo de Peñafort la fece cantare in tutte le Chiese di Roma, ogni venerdì dopo compieta, poiché il sabato, giorno della Vergine, cominciava la sera precedente.  San Luigi IX Re di Francia nella sua cappella reale la faceva cantare Continua a leggere →

XXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 13 Settembre 2020

Dal Vangelo Secondo Matteo Mt 18,21-35 Come sempre Pietro si fa portavoce degli altri apostoli, Matteo lo considera anche portavoce della sua comunità che si interrogava sul perdono. Anche noi facciamo nostra la domanda, perché il comando del perdono dei fratelli ci tocca nel profondo e ci crea non poche difficoltà. Pietro nella sua domanda-proposta, dicendo “sette volte”, ritiene di esagerare, dal momento che nella teologia ebraica Dio perdona lo stesso peccato tre volte e il giudeo osservante è tenuto a imitarlo, alla quarta offesa poteva rivolgersi alla legge. Gesù corregge questa immagine di Dio, e rivela che egli perdona Continua a leggere →

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE – 14 Settembre 

Festa che commemora il recupero della preziosa reliquia della Croce di Gesù da parte dell’imperatore Eraclio, nel 628, dopo il primo ritrovamento che ha avuto luogo a Gerusalemme sotto l’imperatore Costantino il Grande sulla collina del Golgotha.  Il 13 settembre del 335 d.c. venne consacrata la basilica del Santo Sepolcro. Questa celebrazione si lega al venerdì Santo.  La liturgia della Parola evidenzia in maniera egregia il tema della croce. Il serpente sospeso in aria da Mosè, infatti, per intervento divino guarisce chi è stato morso nel deserto, luogo di fame, siccità e prova.  Nella sua predicazione Gesù parlando di sé e Continua a leggere →

BEATO ALBERTO MARVELLI

Ingegnere e manovale della carità “Domani compio 18 anni e propongo in tutto di essere più buono. Mi sforzerò di imitare Pier Giorgio Frassati”.  Albero Marvelli scrive così nel suo diario, nel marzo 1936. Frassati, morto qualche anno prima, è per lui fonte di ispirazione per una vera vita cristiana laica.  Sente nel profondo di esservi chiamato, dal lavoro alla politica, dallo sport alla vita sentimentale (si innamora, non ricambiato, di una ragazza conosciuta in vacanza). Alberto vive tutto come una strada che lo avvicina a Dio.  Per questo usa i molti talenti di cui è dotato per servire il Continua a leggere →

NELLA MEMORIA LA VITA SI FA STORIA

I media, sviluppatisi con la crescita delle comunicazioni, non sono realtà che solo marginalmente hanno a che fare con la “memoria”, ma sono veicoli, contenitori, espositori di memoria. “Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria” (Es 10,2).  La vita si fa storia è il tema della 54ª Giornata per le Comunicazioni Sociali, e sottolinea come nella comunicazione sia prezioso il patrimonio della memoria. La nota di presentazione del tema ricorda che “non c’è futuro senza radicamento nella storia vissuta” e che attraverso la memoria “avviene la consegna di storie, speranze, sogni ed esperienze da una generazione ad un’altra”.  Lo Continua a leggere →

CRISTO NOSTRA VITA

Signore, tu sei la vita che voglio vivere la luce che voglio avere,  il cammino che devo fare,  l’amore che voglio amare,  la gioia che voglio condividere,  seminare attorno a me.  Gesù, tu sei tutto per me,  senza te non posso far nulla.  Tu sei il Pane di vita… È per te, in te, con te che  posso vivere.  S. Teresa di Calcutta

ACCRESCI LA NOSTRA FEDE

Signore Gesù, tu sei vivo e vero nell’Eucarestia,  accresci la nostra fede, riempici di carità.  Tu che ci vedi, che ci ascolti, che ci parli: illumina la nostra mente,  riscalda il nostro cuore perché ti possiamo amare di più! La tua presenza, sublime e mirabile  ci attiri, ci afferri, ci conquisti.  Donaci, viandante Divino, una fede più  vera e più contagiosa.  Amen! S. Giovanni Paolo II

XXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 06 Settembre 2020

Dal Vangelo secondo Matteo Mt 18,15-20 In un mondo spesso oppresso e ossessionato dal calcolo delle quantità, la Parola del Signore diventa invito a innestare in quella stessa quantità il sapore evangelico della qualità affinchè diventi la sua Chiesa, non dunque un’egoistica esaltazione dell’individuo, ma nemmeno una comunione piatta e omologante. La dichiarazione personale di fede del cristiano trova la sua perfetta collocazione nella trama tessuta dalla fede collettiva: Gesù promette di essere proprio lì dove sono due o tre riuniti nel suo nome, in mezzo a loro come apice verso cui e da cui converge ogni relazione; tale rapporto Continua a leggere →