L’INQUIETUDINE DEL CUORE – Terza Parte

La ricerca nel senso ultimo

Spesso ci chiediamo da dove viene tutto questo? E come il tutto prende un cammino che arriva finalmente l’uomo? È necessario utilizzare la ragione perché non siamo realmente il riflesso della ragione creatrice. Scoprire che siamo esseri ragionevoli pensati dal Creatore. La sofferenza e il dolore possono maturare la nostra vita. Non è possibile infatti l’amore senza il dolore, perché l’amore implica sempre una rinuncia di sé, un accettare l’altro nella sua alterità, un uscire da sé stesso. L’uomo, nella sua vita è in costante attesa:  quando è bambino vuole crescere, da adulto tende alla realizzazione e al successo, avanzando nell’età, aspira al riposo. La speranza segna il cammino dell’umanità, ma per i cristiani essa è animata da una certezza: il Signore è presente nello scorrere della nostra vita, ci accompagna sempre. La gioia dell’attesa deve rendere più prezioso il tempo che viviamo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *