I DOMENICA DI QUARESIMA – 10 marzo 2019

Luca 4, 1-13

Luca mette in rapporto le tentazioni con il battesimo di Gesù. La discesa dello Spirito nel battesimo in cui Gesù si rende solidale con i peccatori, è l’unzione che ci rivela che Lui è il Messia del Signore.

Le tentazioni di Gesù precedono l’inizio del ministero in Galilea “con la potenza dello Spirito”, inizio della predicazione del regno di Dio. Nei Vangeli spesso troviamo Gesù che si ritira in preghiera in luoghi deserti, nella coscienza della propria umanità.

Nel brano delle tentazioni, il deserto è il luogo dove Satana propone a Gesù l’uso della sua potenza messianica per sé stesso. Con la tentazione abbiamo l’approfondimento e il consolidamento della comunione con Dio sotto l’azione dello Spirito.

Gesù ama il Padre e rifiuta Satana con la forza della Sacra Scrittura e rinnova la sua decisione di compiere la missione che il Padre gli ha affidato; far diventare ciascuno di noi figli nel Figlio. In questo modo Gesù testimonia che Dio è l’unico Signore.  Nella vita di ogni giorno la nostra fede è nutrita della parola di Dio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *