IL MINISTERO DEL SERVIZIO

I sacramenti del battesimo, della confermazione dell’eucaristia costituiscono insieme il mistero dell’iniziazione cristiana, unico grande evento di grazia  che si rigenera in Cristo. Questa è la chiamata fondamentale che ci fa tutti discepoli del Signore.

Due sacramenti invece l’ordine e il matrimonio esprimono per i cristiani un dono di amore con la propria vita e servono ad edificare la Chiesa. L’ordine, si scandisce nei tre gradi: l’episcopato, il presbiterato, il diaconato e la persona esercita il ministero che Gesù un giorno affidò agli Apostoli , pascere il gregge di Gesù non con la potenza della forza umana, ma con quella dello Spirito. Il sacerdote,il vescovo, il diacono deve pascere il gregge del Signore con amore. Coloro che vengono ordinati sono posti a capo della comunità per servirla  (Mt 20,25-28; Mc10,42-45)Ad immagine del Signore Gesù.

 Un’altra nota che deriva dal sacramento  ricevuto è l’amore appassionato per la Chiesa. ( Efesini 5,25-27).

Il ministro ordinato dedica tutto se stesso alla propria comunità e la ama con tutto il cuore: è la sua famiglia.

L’’apostolo Paolo raccomanda al discepolo Timoteo di non trascurare, anzi, di ravvivare sempre il dono che è in lui. (1 Timoteo 4,14; 2 Timoteo 1,6).

 Quando il ministero non si alimenta con la preghiera, con l’ascolto della Parola di Dio, con la celebrazione eucaristica e con il sacramento della penitenza si perde di vista il senso autentico del proprio ministero e la gioia che ne deriva dalla comunione con Gesù! Ricordiamo è sempre il Signore che prende l’ iniziativa, che chiama, sta a noi rispondervi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *